giovedì 1 settembre 2011

28 dicembre 2010

Le pause diventano sempre più lunghe. E' che ho una certa indolenza nell'anima, un'immobilità generale che mi placa. Anche se sembra diventare sempre più pesante. Non importa quante volte hai detto che volevi andartene, quante ho pensato di eliminare le parole dalla mente.

Togliere.

E' come immaginare il nulla: è, comunque, troppo pieno. Rendere volontarie azioni involontarie inibisce. Così, quando cerchi di dormire e dici:" ora dormo!" e,poi, passi il tempo a girarti nel letto. Hai presente?




47 commenti:

  1. no. non sono mai stato capace di restare a letto rigirandomici dentro senza dormire. considera che gia' dormire, per me, e' una perdita di tempo.

    RispondiElimina
  2. e mi pare anche bene....
    (dovrei essere riuscita a togliere la parolina)

    RispondiElimina
  3. e ti viene l'ansia e caldo e poi leggi e ti viene da dormire ma appena spegni la luce gli occhi, tun, sbarrati e mille pensieri e chi sono dove sto andando e perche tu non ci sei piu e vuoi solo piangere e non ce la fai e se il mondo finisse oggi, io non ho fatto nulle per essere qualcuno, non ho fatto nulla per averti , nulla per tenerti..nulla nulla nulla
    non sono nulla

    RispondiElimina
  4. Funziona anche con "Ora respiro", "Ora penso" e il classico "Hey, sto camminando!"

    RispondiElimina
  5. ho fin troppo ben presente la situazione! terribile!!!

    RispondiElimina
  6. Certo che ho presente.
    Mi è appena accaduto.
    E' normale, poi, generare deliri.

    RispondiElimina
  7. @sunshine:cazzo faccio esattamente gli stessi pensieri

    RispondiElimina
  8. @yanez:si ce ne sono parecchie di azioni che a pensarci ci si inibisce

    RispondiElimina
  9. @kik e mia_euridice: che dire... mal comune mezzo gaudio?!

    RispondiElimina
  10. ...cosa mi hai ricordato...adoravo quella canzone. un bacio ady...ti seguo se ti va passa da me

    RispondiElimina
  11. Testa e cuori colmi e letto vuoto.

    RispondiElimina
  12. Ricordo benissimo... di dormire, infatti, non se ne parla nemmeno.
    Baci

    RispondiElimina
  13. Si, ho presente, mi accade spesso: mi alzo e mi rialzo con delle scuse, perché non ho sonno, ma appena accendo la luce, gli occhi sono stanchi e non riesco a fare niente..

    RispondiElimina
  14. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  15. I pensieri dell'anima sono un qualcosa di bello che annichilisce.

    RispondiElimina
  16. [...]ci si può sempre alzare dal letto e uscir di casa a camminare!
    grazie per avermi lasciato un commento...

    A presto, spero!
    *Priccina*

    RispondiElimina
  17. e nemmeno un sogno a farti saltare ...

    RispondiElimina
  18. Dormo per fuggire. Quando mi sveglio sono arrivato ad una nuova partenza tutta da costruire.

    RispondiElimina
  19. @zovirax: il tuo sonno sembra un viaggio

    RispondiElimina
  20. Come stai? che fai? dove sei? troppe domande?

    RispondiElimina
  21. ehi tenente colombo!
    sto sospesa tra alti e bassi

    RispondiElimina
  22. http://www.fightersgeneration.com/characters/sf4x-dhalsim.jpg :-D

    RispondiElimina
  23. la vita è un processo a togliere, quindi sei sulla buona strada. padroneggi la via. :)

    RispondiElimina
  24. Sempre questo pavido orrore da sottoventre; la pericolosa inquietudine che sforma e ci informa che la sua volontà è al pari di una brutta malattia.
    Quest'orrore lo chiamo amore...stavolta tu dormiente, in un neghittoso tirocinio di morte.
    Buon pomeriggio

    RispondiElimina
  25. io up and downs...ma dove sei?

    RispondiElimina
  26. anche quì:
    http://spazio.libero.it/Hollow.Eye/profilo.php?ssonc=1530404801

    ma molto poco.praticamente non sto da nessuna parte

    RispondiElimina
  27. Lasciar fluire via,lasciar andare qualcosa e imporsi di viver senza è la cosa più difficile che conosca.
    Proprio come dici tu,passi giorni e alle brutte,anni a rigirarti in un "letto" cercando la pace e la fine di questa storia,il sonno.
    C'è chi ci riesce,c'è chi purtroppo non ci riesce.

    RispondiElimina
  28. E' che a forza di togliere, si diventa invisibili, solo pensieri ed emozioni che sospese osservano il mondo scorrere. e non è un bene. ora lo so. filo

    RispondiElimina
  29. ...mai togliere...sarebbe come cancellarsi lentamente...sò cosa intendo...spero lo sappia anche Tu...cerca di tornare...un abbraccio..
    dandelìon

    RispondiElimina
  30. Mi spiace che non presenzi più. Buone festività, se mi leggi.

    RispondiElimina
  31. :-) ciao piccola... un abbraccio forte

    RispondiElimina
  32. Sai cosa mia lascia più perplessa o stralunata? Quando cammino per strada e dentro la testa penso "ora alzo un braccio/ora faccio un salto/ora svolto a destra" e poi il corpo non si muove perché in realtà devo solo camminare dritto. E' come se il corpo sapesse cosa deve fare per davvero e si distaccasse dal cervello.
    Sono cose che fanno dare di matto, almeno a me.

    RispondiElimina
  33. Mi sa davvero che il corpo, a volte, sappia cosa fare e non stesse ad ascoltare i rumori che abbiamo nella testa

    RispondiElimina